MARIA ZANOLLI TORNA AL PREMIO FIUMI 2009

“Le liriche di Maria Zanolli, raccolte in una plaquette dal titolo Forse non c’è un vento, un vento buono, si segnalano per la limpidezza del linguaggio, privo di ogni compiacimento e di ogni esibita ricerca. Questa sua apparente semplicità, tuttavia, cela una disciplina sapiente e fa emergere un quotidiano di valori essenziali: l’amore, la natura, la maternità, il flusso del tempo, la trascendenza. È una poesia, la sua, finalmente colma di valori positivi, che canta la gioia di esistere”.
Al centro, il presidente della Giuria del premio, Mario Allegri, a sinistra Agostino Contò e a destra Cinzia Bigliosi Franck

Al centro, il presidente della Giuria del premio, Mario Allegri, a sinistra Agostino Contò e a destra Cinzia Bigliosi Franck

Leggendo queste motivazioni, il critico letterario Enzo Saggioro ha fatto tornare sul palcoscenico del premio “Lionello Fiumi” la giovane poetessa bresciana che si è aggiudicata una segnalazione importante per la categoria inediti. Due anni fa la Zanolli aveva proposto i suoi versi per la stessa categoria, aggiudicandosi il primo posto, tra più di 700 concorrenti.

Il sindaco di Roverchiara Gino Lorenzetti premia Maria Zanolli

Il sindaco di Roverchiara Gino Lorenzetti premia Maria Zanolli

Fabio Pusterla ha vinto il Premio Fiumi 2009 con "Le terre emerse" (Einaudi)

Fabio Pusterla ha vinto il Premio Fiumi 2009 con "Le terre emerse" (Einaudi)

Tra i vincitori del concorso di Roverchiara, Fabio Pusterla con “Le terre emerse” (Einaudi) per gli editi, Dino Bertolas con la silloge “Le nuvole stanno” per gli inediti e Laura Frausin Guarino con “Francois Mauriac Thérèse Desqueyroux” (Adelphi), per il premio di traduzione “Marta Leroux”.

Il concorso Lionello Fiumi, giunto alla nona edizione e dedicato alla figura del poeta veronese, è composto da una giuria di altissimo livello: il presidente Mario Allegri (Docente di Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea all’Università di Verona), il presidente onorario Gino Lorenzetti (Sindaco di Roverchiara), Enzo Saggioro (critico letterario), Agostino Contò (Responsabile della Biblioteca Civica di Verona e del “Centro Studi Internazionale Lionello Fiumi” di Verona), Cinzia Bigliosi Franck (docente di Storia della Critica Francese alla Iuav di Venezia), Francesco Donadi (docente di filologia classica all’Università di Verona) e la segretaria del Premio Stefania Guerrini (responsabile della biblioteca “Lionello Fiumi” di Roverchiara).

Da sinistra, il presidente onorario Gino Lorenzetti (Sindaco di Roverchiara), l’assessore Cultura identità veneta Marco Ambrosini, Aleardo Merlin, già Presidente della Provincia di Verona dal 1999 al 2004 e Loreta Isolani, vicesindaco di Roverchiara

Da sinistra, il presidente onorario Gino Lorenzetti (Sindaco di Roverchiara), l’assessore Cultura identità veneta Marco Ambrosini, Aleardo Merlin, già Presidente della Provincia di Verona dal 1999 al 2004 e Loreta Isolani, vicesindaco di Roverchiara

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato, inoltre, l’assessore Cultura identità veneta Marco Ambrosini, Aleardo Merlin, già Presidente della Provincia di Verona dal 1999 al 2004 e Loreta Isolani, vicesindaco di Roverchiara.
PAOLO BARBA



One Comment

  1. enrica wrote:

    hanno dato una motivazione che condivido le tue poesie mi sono piaciute molto.